Training Autogeno e cura di sé, una sfida al distress

/, TRAINING AUTOGENO/Training Autogeno e cura di sé, una sfida al distress

Training Autogeno e cura di sé, una sfida al distress

Prendersi cura di sé, del proprio fisico e della propria mente è un impegno che dovrebbe far parte del nostro modo di vivere quotidiano, dovrebbe essere un’abitudine, un meccanismo quasi automatico come altre attività che si compiono giornalmente. E’ scientificamente provato che mente e corpo si fondono in un’unica entità  e il benessere deriva dal loro equilibrio e dalla loro sinergia. Un fisico in salute rispecchierà una mente più serena ed attiva, una mente in equilibrio non influenzerà negativamente il corpo, ma lo spronerà ad esprimersi al meglio.

Vi sono differenti modi di prendersi cura di sé, di volersi bene, di trattarsi amorevolmente. Uno di questi è rappresentato dal Training Autogeno. Questa tecnica, studiata dallo psichiatra tedesco I.H. Schultz negli anni ’30 ha lo scopo di creare nel soggetto uno stato mentale particolare che permette di raggiungere un rilassamento muscolare e psichico con produzione degli ormoni del benessere (per stato mentale particolare si intende una situazione nella quale pur essendo in stato di veglia e di vigilanza  compaiono a livello cerebrale le onde tipiche della fase del pre-sonno o del sonno. Per ormoni del benessere si intende la produzione di endorfine e una diminuzione del cortisolo, ormone dello stress). Una differenza tra questa tecnica e le altre tecniche di rilassamento o meditazione la si trova proprio nei correlati fisiologici, rilevabili con mezzi obiettivi, legati ad una reale e stabile modificazione a livello neurofisiologico. Tale cambiamento  produce, di conseguenza, una mutamento nella risposta emozionale che un soggetto ha rispetto ad un evento di natura stressante, riducendone notevolmente gli effetti negativi.

Un altro aspetto positivo di questa tecnica è rappresentato dal fatto che una volta appresa può essere utilizzata dalla persona in qualsiasi momento e situazione senza che sia necessaria la presenza del  conduttore o del terapeuta. Diventa un patrimonio personale che, al contrario di altri, più lo si utilizza e più acquista valore e specificità.

Per l’apprendimento di questa tecnica non è richiesto alcun requisito particolare, solo una spinta motivazionale al benessere.

L’apprendimento può essere individuale o di gruppo.

Se individuale date e ore verranno concordate con l’interessato.La durata degli incontri è di 50 minuti. Riferimenti per i contatti: cell 3334563586, mail: annaambiveri@alice.it

Se di gruppo sono aperte le iscrizioni per il prossimo programma che partirà giovedì 22 settembre

dalle ore 18 alle 19,30. Per le iscrizioni inviare una mail a: Centro.bionomia@gmail.com oppure a annaambiveri@alice.it

Gli incontri sia individuali sia di gruppo sono 10.

Il costo per gli incontri individuali è di 50 € per incontro

Il costo per gli incontri di gruppo è di 30 € per incontro

Il gruppo partirà con un minimo di 5 partecipanti

 

 

 

 

2016-05-19T13:35:01+02:00